934 e P34

Questa è la prima famiglia di automobili radiocomandati progetta da Tamiya che comprende in totale tre modelli; nota importante: Tamiya ha rilasciato alla vendita prima il carrarmato radiocomandato replica del noto M4 Sherman di produzione americana (modello numero 56001 del 1974). Solo in un secondo momento Tamiya è passata anche agli automodelli radiocomandati. Tornando a questa famiglia di auto radiocomandate: i primi due sono molto simili tra loro mentre il terzo è decisamente diverso in quanto è la Tyrrell da formula 1 da 6 ruote. Nonostante questo, il progetto di partenza è lo stesso; i tre modelli condividono la stessa filosofia progettuale. La famiglia 934 e P34 comprende questi modelli:

– Porsche 934 Turbo RSR modello numero 58001 rilasciato alla vendita nel 1976 e disponibile fino al 1980 telaio 934,
– Porsche 935 Turbo modello numero 58002 rilasciato alla vendita nel 1977 e disponibile fino al 1981 telaio 934,
– Tyrrell P34 a 6 ruote modello numero 58003 rilasciato alla vendita nel 1977 e disponibile fino al 1982 telaio P34.

Questi sono i dati delle caratteristiche tecniche principali in comune di questa famiglia:
– telaio centrale formata da una piastra in alluminio (evidenziato in rosso) e da due ali laterali in alluminio (evidenziate in blu) avvitate al telaio. Le ali permettono installazione della carrozzeria.
Il ricambio numero 50007 “Porsche 934/935 chassis set” è il telaio completo di ali laterali per i modelli 58001/58002
Il ricambio numero 50020 “Tyrrell P34 chassis set” è il telaio completo di ali laterali per il modello 58003
– sistema a sgancio rapido formato ad un filo di ferro con estremità piegate a L (evidenziate in arancione). Il ricambio numero 50037 “Catch pin set Porsche 934-935-P34”è composto da due fili metallici con estremità piegate a L e da due piastre sagomate in metallo a sezione a L da installare sulla carrozzeria

– paraurti anteriore in filo metallico per Porsche 934 oppure in plastica per Porsche 935 e Tyrrell P34. Il ricambio numero 50014 “ABS front bumper” è il paraurti in plastica disponibile in colore nero o bianco; è adatto ad essere installato anche sul modello 58001 come accessorio
– servo per controllo dello sterzo installato tra le ruote anteriori (evidenziati in blu); il ricambio numero 50008 “Porsche 934/935 Steering set” per i modelli 58001 / 58002 e 50021 “Tyrrell P34 Steering set” per il modello 58003 è il sistema di sterzo anteriore

– non c’è nessun sistema nello sterzo per salvare l’integrità del il servomotore
– il sistema dei tiranti dello sterzo permette di regolare la reattività del raggio di sterzata in funzione della rotazione del servomotore. A sinistra la taratura per avere uno sterzo meno reattivo e più preciso, a destra la taratura per avere uno sterzo più reattivo e meno preciso


Il sistema di sterzo permette anche di regolare la convergenza delle ruote, la soluzione migliore su questi telai è che le ruote si trovino perfettamente parallele con la leva del servo al centro della sua corsa. La regolazione delle ruote anteriore a sinistra e al centro nelle immagini è errata, la regolazione corretta è quella della immagine a destra.

– 2 x porta batteria per un totale di 4 batterie tipo UM2 molto simili come dimensioni alle “mezza torcia” sigla D (codice 70012 “dry battery case”, evidenziate in blu) oppure porta pacco batterie da 5 celle a 6 V  1200 mA (codice 50013 “battery holder set”, evidenziato in rosso)
Il codice 70012 contiene il porta batterie da due celle tipo R14/C/UM2 (mezza torcia); il set è composto da interruttore (che nn serve per questa applicazione), doppio porta batteria bianco, linguette in metallo per il cablaggio delle celle, viteria varia e fascia blu di tessuto (per estratte le celle dal contenitore). Non bisogna confondersi con altri set della serie Educational della Tamiya:
a – il più moderno kit “Separted Battery Box + Switch” codice 70149 che prevede sempre la possibilità di collegare due celle ma il porta batteria è singolo per celle tipo R14/C/UM2 (mezza torcia),
b- Il kit “Separated Battery Box + Switch” codice 70150 che prevede sempre la possibilità di collegare due celle ma il porta batteria è singolo per celle tipo R6/AA/UM3 (stilo)
c- Il kit “Separated Battery Box + Switch” codice 70023 che prevede sempre la possibilità di collegare due celle ma il porta batteria è singolo per celle tipo R20/D/UM1 (torcia)
d- Il kit “Battery Box + Switch” codice 70013 che prevede sempre la possibilità di collegare due celle, il porta batteria è doppio per celle tipo R6/AA/UM3 (stilo)

– trazione a sole due ruote motrici al posteriore
– sistema porta motore ed assale posteriore formato da piastra in metallo piegata a U che corrisponde al ricambio numero 50006 “Porsche 934-935 gear box set” per i modelli 58001 /  58002 e numero 50022 “Tyrrell P34 gear box set” per il modello 58003

– assale posteriore con differenziale posteriore oppure ingranaggio fisso; ricambio numero 50009 “Rear Shaft set” è assale posteriore, ricambio numero 50011 “Differential Gear set” è ingranaggio principale / satelliti per il differenziale, ricambio numero 50012 “Pinion Gear Set for RS380” è pignone con numero denti diversi per le due facce per cambiare il rapporto di trasmissione

Per quanto la filosofia costruttiva sia la stessa e unica per questi modelli della Tamiya i pezzi in comune sono solo i seguenti + la minuteria:
– assale posteriore codice 50009
– differenziale posteriore codice 50011,
– pignone a doppio faccia codice 50012,
– porta batterie a 5 celle da 6 V – 1200 mA codice 50013,
– sistema di aggancio rapido per la carrozzeria codice 50037 e
– sistema di bloccaggio delle ruote posteriori codice 50091

Porsche 934 Turbo RSR

La prima macchina radiocomandata di Tamiya è uno sviluppo del modello statico oggi (2023) disponibile con questi codici:
– Porsche 934 turbo RSR codice numero 12056 nella versione verde cobalto a sponsor principale Vaillant oppure

– Porsche 934 turbo RSR codice numero 12020 nella versione arancione a sponsor principale Jagermeister.

Se si è in possesso del telaio 934 è possibile costruire una carrozzeria per il modello dinamico partendo dalla scatola del modello statico da cui è possibile anche utilizzare le gomme.
Nel corso delle varie edizioni la carrozzeria in plastica è disponibile in quattro colori diversi:

– nera, a fronte del successo commerciale del modello 58001 e dei primi 100.000 modelli venduti, Tamiya ha presentato una versione speciale della Porsche 934 Turbo RSR caratterizzato da telaio, ali del telaio, sistema di sterzo e sistema scatola del motore posteriore in alluminio anodizzato nero e carrozzeria in plastica nera. Questa edizione è consegnata ai principali clienti, rivenditori, persone di interesse … è uno dei modelli più rari prodotti da Tamiya.
Ad oggi (2023) c’è stata sono una riedizione della carrozzeria originale nera nel 2009; il set numero 84057 comprende un telaio GT-01, una carrozzeria in Lexan e una carrozzeria in Stirene che è identica a quella originale della versione nera del 1976.

– verde cobalto, usata per la edizione del 1976 della versione dinamica; colore non più disponibile per la plastica. La carrozzeria della versione originale è il verde con l’unica eccezione per il mercato interno giapponese in cui si è usato indistintamente il colore verde o bianco. La carrozzeria è da completare con il set accessorio di adesivi codice “decal C” numero 50004
– arancione usato per la versione speciale a sponsor principale Jagermeister. La carrozzeria è da completare con il set accessorio di adesivi codice “decal B” numero 50003
– bianca utilizzata ancora oggi per la versione statica fornita per la versione speciale a sponsor principale Tebernum. La carrozzeria può essere colorata in verde con sponsor principale Vaillant, in arancione con sponsor principale Jagermeister oppure è da completare con accessorio di adesivi codice “decal A” numero 50002 con sponsor principale Tebernum.

La carrozzeria è composta da varie parti che sono da unire con la colla per ottenere il corpo completo.

Il modello statico e dinamico condividono i seguenti set di parti:

– Parti A, il colore nel set statico attualmente (2023) in produzione è bianco. Dalla immagine sono stati cancellate le parti che non sono utilizzate per costruire la carrozzeria della Porsche 934 dinamica
– Parti D, il colore dei vetri della versione attualmente (2023) in produzione è trasparente, il modello dinamico originale ha i vetri che sono di colore grigio trasparente. Dalla immagine sono stati cancellate le parti che non sono utilizzate per costruire la carrozzeria della Porsche 934 dinamica
– Parti S, il colore nel set statico attualmente (2023) in produzione è bianco. Dalla immagine sono stati cancellate le parti che non sono utilizzate per costruire la carrozzeria della Porsche 934 dinamica
– Parti E, il colore dei vetri della versione attualmente (2023) in produzione è trasparente, il modello dinamico originale ha i vetri che sono di colore grigio trasparente.
– Parti T/U/Q sono uguali tra il modello dinamico e statico. Dalla immagine sono stati cancellate le parti che non sono utilizzate per costruire la carrozzeria della Porsche 934 dinamica

Senza partire dal modello statico è disponibile per la Porsche 934 Turbo RSR il set accessorio numero SP-1045 compatibile con Porsche 934 Turbo RSR set numero 58001 e con Porsche 935 Turbo set numero 58002 (cambiando gomme + cerchioni sia anteriori che posteriori). Nella confezione è possibile trovare la carrozzeria in plastica bianca, in plastica verde oppure in plastica arancione in modo tale che si può scegliere tra la livrea originale verde con sponsor principale Vaillant del modello 58001, la livrea bianca con sponsor principale Tebernum o la livrea arancione con sponsor principale Jagermeister. Tutte le confezioni contenevano i tre set di adesivi. La versione arancione e bianca non ha mai avuto un corrispondente modello completo di telaio.

Dal set accessorio SP-1045 è possibile ottenere le seguenti quattro versioni della Porsche 934 Turbo che correva sui circuiti nel 1976-1977.

Le principali caratteristiche del telaio della Porsche 934 turbo RSR sono:

– il motore presente nella confezione è Mabuchi RS360 che ha lo stesso diametro del RS380, ma è più corto. Il motore RS380 è il motore installato in fabbrica per la Porsche 935 Turbo modello 58002 e la Tyrrell P34 modello 58003. E’ possibile cambiare il motore con il RS380 accessorio numero SP-1005 oppure sostituire tutto il sistema posteriore scatola ingranaggi – porta motore con la versione speciale per installare il più performante RS540 accessorio numero SP-1059.

– il controllo della velocità meccanico a doppio disco di regolazione è installato di fabbrica solo su questo modello, evidenziato in rosso

– il sistema di sterzo anteriore è privo di ammortizzatori e il compito di assorbire le asperità è principalmente demandato alla spalla delle ruote in gomma. E’ disponibile come accessorio codice numero SP-1008
– il sistema posteriore scatola ingranaggi – porta motore è dotato di un semplice sistema di sospensioni, il compito di assorbire le asperità è principalmente demandato alla spalla delle ruote in gomma
– i cerchioni sono in comune con la Porsche 936 modello numero 58006 e sono accessorio numero SP-1001

Porsche 935 turbo

La seconda macchina radiocomandata di Tamiya è uno sviluppo del modello statico oggi (2023) disponibile come Porsche 935 turbo codice numero 12057 nella versione bianca a sponsor principale Martini.

Se si è in possesso del telaio 934 è possibile costruire una carrozzeria per il modello dinamico Porsche 935 Turbo partendo dalla scatola del modello statico da cui è possibile anche utilizzare le gomme.
La carrozzeria è composta da varie parti che sono da unire con la colla per ottenere il corpo completo.
Il modello statico e dinamico condividono i seguenti set di parti:
– Parti A-R, il colore nel set statico attualmente (2023) in produzione è bianco. Dalla immagine sono stati cancellate le parti che non sono utilizzate per costruire la carrozzeria della Porsche 935 dinamica
– Parti D, il colore dei vetri della versione attualmente (2023) in produzione è trasparente, il modello dinamico originale ha i vetri che sono di colore grigio trasparente. Dalla immagine sono stati cancellate le parti che non sono utilizzate per costruire la carrozzeria della Porsche 935 dinamica
– Parti E/F/T/U sono uguali tra il modello dinamico e statico. Dalla immagine sono stati cancellate le parti che non sono utilizzate per costruire la carrozzeria della Porsche 935 dinamica

Senza partire dal modello statico è disponibile per la Porsche 935 Turbo il set accessorio numero SP-1048 compatibile con Porsche 935 Turbo set numero 58002 e con Porsche 934 Turbo RSR set numero 58001 (cambiando gomme + cerchioni sia anteriori che posteriori). Nella confezione è possibile trovare la carrozzeria in plastica bianca e due set di adesivi per scegliere tra la livrea bianca originale della Martini Racing del modello 58002 o quella arancio della Jagermeister. La versione arancione non ha mai avuto un corrispondente modello completo di telaio.
Dal set accessorio SP-1048 è possibile ottenere le seguenti due versioni della Porsche 934 Turbo che correva sui circuiti nel 1976.

La riproduzione delle macchine corsa è sempre importante per Tamiya, i modelli sono utilizzati per le pagine più importanti dei Guide Book e del catalogo: copertina e seconda-terza-quarta di copertina.

Le principali caratteristiche del telaio della Porsche 935 turbo sono:

– il motore presente nella confezione è Mabuchi RS380 E’ possibile sostituire tutto il sistema posteriore scatola ingranaggi – porta motore con la versione speciale per installare il più performante RS540, accessorio numero SP-1059.
– il controllo della velocità meccanico è la versione con una migliore regolazione della velocità, accessorio numero SP-1054.
– il sistema di sterzo anteriore è privo di ammortizzatori e il compito di assorbire le asperità è principalmente demandato alla spalla delle ruote in gomma. E’ disponibile come accessorio codice numero SP-1008
– il sistema posteriore scatola ingranaggi – porta motore è dotato di un semplice sistema di sospensioni, il compito di assorbire le asperità è principalmente demandato alla spalla delle ruote in gomma
– i cerchioni sono unici per questo modello e sono disponibili accessorio numero SP-1046 ruote e cerchioni anteriori e accessorio numero SP-1047 ruote e cerchioni posteriori.

Tyrrell P34

La prima Formula 1 riprodotta dalla Tamiya è la Tyrrell a 6 ruote che ha corso nel 1977 in Argentina. E’ un ottimo esempio di come trasformare un problema in una opportunità. L’idea è quella differenziarsi dalle altre macchine dotate del motore Ford Cosworth che si allineavano nelle prestazioni inevitabilmente usando lo stesso motore. La nuova configurazione delle ruote permette di ridurre l’impronta frontale in quanto le ruote hanno un diametro minore e sono nascoste dall’alettone anteriore e le prime due ruote anteriori puliscono la strada dando maggior tenuta alle seconde due ruote anteriori migliorando la guidabilità. Nel 1978 Williams, March e Lotus realizzarono delle macchine a sei ruote che non corsero mai una gara: la FIA impone l’uso di 4 ruote nelle macchine da corsa e la Goodyear non garantisce lo sviluppo delle gomme. La riproduzione di questa macchina da corsa a sei ruote che tanto impressiona il pubblico Giapponese è sempre importante per Tamiya, la Tyrrell è utilizzata per le pagine più importanti dei Guide Book e catalogo.

Per questo modello sono suggeriti diversi tipi di colorazione della carrozzeria che si affiancano a quella ufficiale bianco blu.

Le principali caratteristiche del telaio della Tyrrell P34 a 6 ruote sono:

– il motore presente nella confezione è Mabuchi RS380 E’ possibile sostituire tutto il sistema posteriore scatola ingranaggi – porta motore con la versione speciale per installare il più performante RS540, accessorio numero SP-1023.
– il controllo della velocità meccanico è la versione con una migliore regolazione della velocità con fusibile di protezione integrato, accessorio numero SP-1010.
– il sistema di sterzo anteriore è dotato di ammortizzatori. E’ disponibile come accessorio codice numero SP-1021.
– il sistema posteriore scatola ingranaggi – porta motore non è dotato di un sistema di sospensioni, il compito di assorbire le asperità è principalmente demandato alla spalla delle grosse ruote posteriori in gomma.
– i cerchioni sono unici per questo modello e sono disponibili accessorio numero SP-1049 per le quattro ruote e quattro cerchioni anteriori e accessorio numero SP-1050 per le due ruote e due cerchioni posteriori.

La Tyrrell P34 nella versione che ha corso in Argentina è rimessa in vendita utilizzando una versione speciale a 6 ruote del telaio F103:

– nel 2001 per celebrare i 25 anni dalla vittoria in Formula 1 della macchina reale. Il modello ha codice numero 49154,
– nel 2005 il modello ha codice numero 57738 e pronta a correre quindi già montata e completa di elettronica e
– nel 2022 il modello ha codice numero 47486

Per questo motivo sono disponibile delle parti che si possono utilizzare nel restauro del modello 58003:

– quattro cerchioni anteriori e 2 cerchioni posteriori codice numero 9334060; il colore dei cerchioni è passato dall’originale grigio scuro al nero. Per poter installare i nuovi cerchioni sull’asse del modello originale prevedere due cuscinetti 840 per ciascuna ruota sostituendo i due cilindri metallici originali (in rosso sono evidenziate le parti R3 e R2 da sostituire con due cuscinetti 840),

– quattro ruote in gomma anteriori codice numero 9805718; il colore dei cerchioni è passato dall’originale grigio scuro al nero,
– due ruote in gomma posteriori codice numero 9805717,
– la carrozzeria centrale blu e bianco codice numero 19334061,
– parte E, alettone posteriore codice numero 0004129,
– parte G, pilotino codice numero 0004131 e
– parte F, griglie raffreddamento posteriori – laterali codice numero 0004130.

– gli adesivi sono diversi per ogni versione, ma hanno molte parti in comune. Per il modello numero 49154 il codice degli adesivi è 19494045 mentre per il modello numero 47486 il codice degli adesivi è 19494254

Sono disponibili anche accessori che si adattano al modello 58003:
– quattro cerchioni anteriori per ruote in spugna codice numero 84166
– due cerchioni posteriori per ruote in spugna codice numero 84167
– quattro ruote in spugna per i cerchioni anteriori codice numero 84168
– due ruote in spugna per i cerchioni posteriori codice numero 53129

Il Logo Tamiya, le immagini dei cataloghi, le confezioni , le guide tecniche sono di TAMIYA INC, che non supporta o sponsirizza in nessun modo www.tamiyaclassic.com. Tutti i marchi, loghi, immagini del sito sono copyright dei rispettivi proprietari e non appartengono a www.tamiyaclassic.com.