Tamiya 58XXX

Modello
Tamiya LAMBORGHINI CHEETAH numero di articolo 58007 rilasciato alla vendita nel 1978 e disponibile fino al 1983
Carrozzeria in polistirene
Telaio XR311

 

Analisi del modello da restaurare
Partendo dalla parte anteriore andando verso la parte posteriore, l’analisi della carrozzeria rileva che:

– mancano i due montanti al centro dell’abitacolo che nella realtà servono ad installare le portiere,
– la colorazione gialla e rossa laterale non sono quelle originali,
– mancano lo specchietto retrovisore del pilotino – del passeggero e
– manca la pala e il piccone installate insieme alle taniche sulla parte posteriore.
La carrozzeria è completa di pilotino, luci anteriori, luci posteriori, verricello, tetto.

 

Partendo dalla parte anteriore andando verso la parte posteriore, l’analisi del telaio rileva che:

– le barre di torsioni posteriori sono rotte; il telaio è visibilmente piegato verso la parte posteriore,
– il regolatore meccanico della velocità non è Tamiya; è di produzione Kyosho,
– il porta batteria o ricevente sinistro è stato maldestramente piegato ad L

Il telaio è completo di paraurti frontale originale, protezione trasparente inferiore para colpi, motore, cerchioni e le ruote con cerchioni sembrano in buone condizioni.

Restauro telaio
Sequenza di immagini che riassume il lavoro di restauro delle ruote in gomma:

– sciacquare le gomme con acqua calda con poco sapone sgrassante per lavare i piatti e uno spazzolino da denti a setole morbide. Togliere tutto lo sporco possibile e cercare di evitare di incrementare le dimensioni dei tagli,
– immergere le gomme completamente dentro un contenitore che contiene glicerina pura al 99,5% per 7 giorni,
– lasciare le gomme appoggiate su un panno di carta da cucina per 7 giorni, ogni giorno cambiare il panno di carta e girare le gomme in modo tale da facilitare l’emulsione della glicerina,
– pulizia quotidianamente dalla glicerina residua con un panno di carta da cucina per 7 giorni finché le gomme sono completamente asciutte.

Sequenza di immagini che mostra il telaio smontato nelle sue parti principali:

– cerchioni che non presentano danni,
– bracci delle sospensioni anteriori e posteriori,
– sistema di sterzo e trazione,
– parti in metallo del telaio,
– guscio della scatola degli ingranaggi posteriore,
– paraurti anteriore nero e
– paracolpi inferiore trasparente

Le parti nelle fotografie sono state lavate con acqua calda e sapone sgrassante da cucina per togliere polvere, grasso e terra.
Trattare minuteria composta da viti, bulloni e dadi con un bagno di gasolio per sette giorni per sciogliere ossidazioni, ruggine e sporcizia varia.
Sequenza di immagini che mostra come riparare la piastra porta batteria – ricevente che è stata piegata a L:

– immagine mostra come è il pezzo nuovo di fabbrica,
– linea tratteggiata indica dove è stata piegata la piastra,
– inserire la piastra tra due assi di legno,
– posizionare il sistema formato da piastra ed assi di legno tra le ganasce di una morsa,
– delicatamente stringere le ganasce fintanto che il pezzo non torna alla sua forma originale e
– sollevare le due linguette per bloccare elastico.

Sequenza di immagini che mostra come restaurare la piastra frontale del paraurti, la piastra di fabbrica è di colore nero; in questo caso i molti urti hanno tolto il colore in alcune parti della piastra:

– togliere il colore residuo immergendo la parte in alcool etilico denaturato puro al 90% o più; alcool privo di aromi o coloranti rosa, in commercio si trova alcool puro fino al 99%,
– applicare il fondo bianco fine e
– applicare due mani di colore nero opaco TS14 nero lucido.

Sequenza di immagini che mostra come assemblare:

– corpo centrale del telaio,
– gruppo anteriore che comprende sterzo e sospensioni e
– gruppo posteriore che comprende scatola del cambio e sospensioni.

Sequenza di immagini che mostra come assemblare:

– il gruppo posteriore completo di motore al corpo centrale del telaio,
– il gruppo anteriore al corpo centrale del telaio,
– installazione del para colpi inferiore trasparente che è stato lucidato con il polish,
– installazione del paraurti frontale e
– installazione del servocomando dello sterzo, il servocomando del controllo meccanico della velocità, la ricevente e le batterie per elettronica. Il controllo meccanico della velocità è stato sostituito con parte di ricambio codice SP-5054.

Restauro carrozzeria
Smontare la carrozzeria; è necessario svitare tutta la minuteria e separare le parti che sono incollate. Per separare le parti incollate procedere con una azione meccanica facendo leva con un bastoncino di legno; procedere pezzo per pezzo staccando poi tutte le parti.
Sono quattro i difetti che non erano visibili al momento dell’acquisto:

– rottura del roll bar dal cassone posteriore dal lato del passeggero,
– lavorazione impropria della carrozzeria inferiore per tagliare una sezione centrale,
– rottura della parte posteriore della carrozzeria superiore e
– manca un pezzo della tendina laterale del tetto.

Iniziare il restauro con le seguenti operazioni preliminari:

– la carrozzeria inferiore è da sostituire con un’altra integra; riparare la parte modificata è molto complesso,
– la minuteria è da trattare con un bagno di gasolio di sette giorni per togliere ogni traccia di ossido e ruggine,
– togliere la vernice gialla e rossa usando un coton fiock imbevuto di alcool etilico puro almeno al 90%. Applicare un movimento circolare sulla vernice esercitando una certa pressione sulla vernice, dopo diversi passaggi la vernice inizia a togliersi. Sostituire il coton fiock ogni volta che diventa troppo colorato oppure si spezza,
– nel separare la carrozzeria superiore da quella inferiore si è danneggiata una parte della carrozzeria superiore che è restata incollata alla parte inferiore e
– con un taglierino o un bisturi applicare una azione meccanica ondulatoria da destra verso sinistra e viceversa lungo la linea bianca. In questo modo viene definita meglio lo scalino togliendo ogni residuo di colla.

Sequenza di immagini che mostra come riparare le due rotture del roll bar e del paraurti posteriore della carrozzeria superiore:

– applicare la soluzione densa di acetone ed ABS sulle parti che devono essere unite,
– bloccare le due parti con una molletta in legno o in metallo,
– aspettare 6 ore o fintanto che la soluzione è completamente solida e
– trattare le due parti con carta abrasiva da 800, 1.200 e 1.500

Sequenza di immagini che mostra come riparare la tendina del tetto:

– tagliare da un foglio spesso 1 mm due strisce che replichino la parte mancante, usare come dima la parte integra del tetto,
– controllare la corretta installazione con il dente presente sul tetto,
– posizionare le due parti sul tetto,
– applicare con un pennello acetone sulla linea di giunzione tratteggiata,
– aspettare 1 ora che acetone faccia presa,
– con molta attenzione spostare la nuova parte ed applicare la soluzione meno densa di Acetone ed ABS per consolidare meglio le due parti,
– applicare il colore XF57 Buff  e
– incollare la parte costruita al tetto usando la soluzione meno densa di acetone ed ABS.

Sequenza di immagini che mostra come riparare il piccolo danno che si è creata nella carrozzeria superiore durante l’attività svolta per separare la parte inferiore da quella superiore:

– ritagliare da un foglio di ABS un pezzo che replichi la parte mancante; usare il telaio stesso come dima,
– verificare che si incastri perfettamente,
– applicare acetone puro per unire la carrozzeria alla riparazione,
– aspettare 1 ora,
– applicare la soluzione meno densa di acetone ed ABS,
– aspettare 8 ore o fintanto che la soluzione è completamente solida,
– utilizzare la carta abrasiva da 800, 1.000 e 1.500 per eliminare ogni differenza tra carrozzeria e parte e
– applicare il colore TS46 Light Sand sulle parti riparate che sono questa parte e la frattura tra roll bar e cassone.

Sequenza di immagini che mostra come applicare il colore alla carrozzeria inferiore e completare gli accessori:

– applicare il fondo grigio chiaro fine,
– applicare il colore base TS46 Light Sand,
– mascherare abitacolo,
– applicare il colore XF63 German Grey,
– mascherare e rifinire estintore applicando il colore rosso X7 al corpo – X11 grigio all’erogatore e
– incollare la cassetta del pronto soccorso con un velo di acetone.

Sequenza di immagini che mostra come riparare il paraurti posteriore, nel separarlo dalla carrozzeria inferiore uno dei due sostegni si è spezzato

– prendere le misure dal pezzo da ricostruire,
– tagliare da un foglio spesso 2 mm un pezzo che abbia le misure della linea nera della foto,
– lavorare con carta abrasiva i lati fino ad ottenere la giusta forma,
– applicare una goccia della soluzione più densa di soluzione di acetone ed ABS,
– aspettare 6 ore o fintanto che la soluzione è completamente solida,
– se necessario rifinire le parti con carta abrasiva da 1.000,
– applicare il colore TS46 Light Sand e
– provare installazione, se tutto combacia unire le due parti usando acetone puro.

Sequenza di immagini che mostra come costruire i due montanti al centro dell’abitacolo:

– da una tubo pieno di ABS diametro 2,5 mm ritagliare due barre sufficientemente lunghe; usare il telaio come dima per le dimensioni,
– lavorare una della due estremità per ridurre il diametro a 2 millimetri per una sezione di circe 2 centimetro,
– ricavare da un foglio di ABS spesso 1 millimetro un ovale,
– dividere l’ovale in due parti uguali,
– verificare che il semi ovale si incastri perfettamente nell’incavo ricavato nel tetto,
– installare momentaneamente il semi ovale e il montante nella carrozzeria usando scotch di carta da imbianchino,
– applicare con un pennello una goccia di acetone tra il montante e il semi ovale,
– aspettare un’ora e delicatamente estrarre il montate con semi ovale,
– unire meglio queste due parti applicando la soluzione meno densa di acetone e ABS,
– ritagliare due rettangoli dal foglio di spessore 1 millimetro che si incastrino perfettamente nell’incavo presente nella carrozzeria inferiore,
– come fatto per il semi ovale; unire questo rettangolo al montante e
– applicare il colore TS46 Light Sand.

Sequenza di immagini che mostra come costruire i due specchietti retrovisori che mancavano:

–  per le dimensioni degli specchietti usare come riferimento la cassetta dei medicinali che è presente nel set. Gli specchietti risultavano poco più grandi sia nella base che nell’altezza,
– lo specchietto è formato da un corpo centrale a forma di tronco di piramide a base rettangolare nella parte anteriore e piatta nella parte posteriore con un braccio in metallo,
–  tagliare da un foglio di ABS di 3 millimetri di spessore una striscia delle giuste dimensioni pari a due specchietti,
– dividere a metà la striscia ottenendo i due specchietti grezzi,
– lavorare i lati con carta abrasiva da 800 arrotondato gli angoli,
– incollare un pezzo di scotch rettangolare per limitare l’area da non modificare per ottenere il tronco di cono,
– lavorare con carta abrasiva da 800  il pezzo nelle due direzioni indicate in figura. Le due direzioni sono perpendicolari tra loro, creare una superficie inclinata perché nella parte anteriore lo specchietto retrovisore è un tronco di piramide a base rettangolare con una altezza ridotta; lavorare un lato inclinato per volta,
– eseguire la medesima operazione sui tre lati mancanti,
– ripetere operazione per secondo specchietto retrovisore,
–  lavorare i due pezzi semi lavorati con la lama di un taglierino per rendere più definiti i lati spioventi e lasciare inalterato la piccola base superiore da lasciare piatta perché servirà come appoggio per il perno del braccio dello specchietto,
– tagliare da una barra in ABS a sezione quadrata da 3 x 3 mm di lato due parallelepipedi della giusta misura pari alla base minore del tronco di cono,
– lavorare un lato lungo del parallelepipedo rendendolo curvo,
– praticare un foro da 1 millimetro di diametro che attraversi centralmente la barra per il lato lungo,
– saldare insieme le due parti spalmando acetone tra le due parti,
– partendo da una graffetta per fogli di carta ricavare il braccio destro e sinistro degli specchietti retrovisori prendendo spunto dalle istruzioni per riprendere la corretta forma,
– applicare il fondo ai due specchietti retrovisori,
– applicare il colore TS46 Light Sand sulla parte anteriore degli specchietti  e 
– applicare il colore X11 Chrome Silver sulla parte posteriore per replicare lo specchio.

Sequenza di immagini che mostra come preparare i sedili i cui sostegni si sono spezzati quando sono stati scollati dalla carrozzeria inferiore:

– unire le gambe dei sedili ai sedili stessi con acetone,
– attendere 6 ore,
– applicare il fondo grigio chiaro e
– applicare il colore XF65 Field Grey.

Ricercare e poi selezionare da altri set in scala 1:12 pala e piccone da applicare con una goccia di ciano acrilico alla parte posteriore della carrozzeria.
Applicare il colore XF1 nero opaco per le gambe dei sedili, alle cerniere del cofano e del cassone; XF8 Flat Blue per la tuta del pilotino; XF57 Buff per il tetto e le tendine parasole laterali.

 

Modello restaurato

Immagini che mostrano il modello terminato.

Il Logo Tamiya, le immagini dei cataloghi, le confezioni , le guide tecniche sono di TAMIYA INC, che non supporta o sponsirizza in nessun modo www.tamiyaclassic.com. Tutti i marchi, loghi, immagini del sito sono copyright dei rispettivi proprietari e non appartengono a www.tamiyaclassic.com.