F.A.V.

F.A.V. è acronimo di Fast Attack Vehicle e prende il nome dal primo modello rilasciato alla vendita che utilizza questo telaio:

– Fast Attack Vehicle modello numero 58046 messo in vendita nel 1984 e disponibile sul mercato fino al 1986 e 
– Wild One, modello numero 58050 messo in vendita nel 1985 e disponibile sul mercato fino al 1988

Questi due modelli rappresentano una novità molto importante per Tamiya, sono diverse le pubblicità che Tamiya o i vari importatori nel mondo hanno pubblicato sulle riviste di settore; nell’immagine sotto riportiamo un esempio di pubblicità che riguarda Wild One.

Le caratteristiche principali di questo telaio sono:

– paraurti anteriore in comune con il telaio ORV; codice numero SP-5208 oppure 10445007 per il solo paraurti,

– sospensioni anteriori indipendenti a molla.
– guscio del telaio in materiale plastico a cui sono agganciati paraurti anteriore, sospensioni anteriore, sistema di trazione e sospensione posteriore. Il guscio inferiore è parte integrante della carrozzeria. Il roll bar protegge effettivamente la macchina durante gli incidenti e i ribaltamenti,
– trazione posteriore con sistema di sospensione posteriore a bracci indipendenti con ammortizzatori; gli ingranaggi, il differenziale e gli assali posteriori a testa esagonale sono gli stessi del telaio ORV. Codice ingranaggi e differenziale numero SP-5305 e codice assali posteriori numero SP-5207,

– motore elettrico RS540S

Le differenze principali tra la F.A.V e Wild One sono:

– diversa torre per le sospensioni anteriori; evidenziate in marrone per il modello F.A.V. e in rosso per il modello Wild One,

– i quattro ammortizzatori in plastica del modello del F.A.V sono privi di olio e sono gli stessi dalla Grasshopper. I quattro ammortizzatori in alluminio del modello Wild One sono dotati di olio. A sinistra ammortizzatore anteriore del F.A.V. ed a destra ammortizzatore anteriore del Wild One,

-lo sportello per bloccare la batteria è evoluto passando dal F.A.V. al Wild one; nella immagine a sinistra lo sportello per il modello 58046 ed a destra lo sportello per il modello 58050. Nel normale utilizzo la versione per il modello 58050 difficilmente si apre, mentre la versione per il modello 58046 si apre accidentalmente durante o dopo un salto.

-La carrozzeria e il pilotino del modello F.A.V. sono in stirene e si avvitano alla vasca del telaio. La carrozzeria è il pilotino del modello Wild One sono in Lexan e si bloccano al telaio con le clip. La soluzione del F.A.V. di avvitare la carrozzeria alla vasca garantisce una maggiore rigidità rispetto al Wild One. Rigidità che aiuta nei salti e rende più robusto il modello.

– la vasca del telaio ha subito alcune modifiche passando dal modello 58046 al modello 58050. La carrozzeria del Wild One è in Lexan e richiede dei punti di fissaggio con le clip. Sono state create tre torri per ospitare le viti per le clip della carrozzeria (evidenziata in rosso la singola torre frontale e in arancione le due torri centrale-posteriori) e la torre per ospitare le vite per la clip dello sportello che blocca in posizione la batteria (evidenziata in verde).

– cerchioni e ruote del Wild One sono di diametro maggiore e sono le stesse del modello Fox numero 58051, ma bianche.

– la diversa forma dei cerchioni posteriori cambia la forma del mozzo che serve per bloccarli all’asse. A sinistra sistema assi posteriori – cerchioni del F.A.V. ed a destra sistema assi posteriori – cerchioni del Wild One,

Per il modello Wild One è disponibile la parte A7 che permette di installare le gomme accessorie SP-5120, SP-5122, SP-5153, SP-5156 e SP-5183,

– il modello F.A.V. è dotato di paracolpi laterali.

Riedizioni

A partire dal 2011 e fino ad oggi (2023) sono diverse le riedizioni per il modello F.A.V.:

– modello numero 58496; messo in vendita nel 2011,
– modello numero 57828 pronto a correre assemblato in fabbrica, completo di telecomando, carica batteria e batteria; messo in vendita nel 2011,
– modello numero 58539 nella versione “Shark Mouth” pronto a correre assemblato in fabbrica, completo di telecomando, carica batteria e batteria: messo in vendita nel 2012,
– modello numero 57842; messo in vendita nel 2012,

A partire dal 2012 e fino ad oggi (2023) sono diverse le riedizioni per il modello Wild One:

– modello numero 58525; messo in vendita nel 2012,
– modello numero 58695; messo in vendita nel 2021: questo modello è stato arricchito da diverse parti placcate in metallo (le parti A, E, G che sono scatola del differenziale, bracci delle sospensioni anteriori e posteriori a cui si aggiungono i 4 cerchioni) e da una diversa grafica come l’adesivo “BLOCKHEAD MOTORS” studiato da Jun Watanabe. Questa è una versione che ha un certo successo essendo esteticamente ben riuscita,
– modello numero 57932; pronto a correre assemblato in fabbrica, completo di telecomando, carica batteria e batteria messo in vendita nel 2022.

Ci sono differenze tra le riedizioni e i modelli originali, la più evidenti sono:
– gli ammortizzatori della riedizione sono diversi nella forma da quelli del modello originale, inoltre nella riedizione del F.A.V. gli ammortizzatori sono dotati di olio,
– il controllo della velocità delle riedizioni è elettronico, mentre i modelli originali sono dotati di controllo meccanico della velocità con resistenza,
– i due assali posteriori delle riedizioni non sono più a testa esagonale come nella versione originale, nella versione moderna sono con testa sferica e perno. A sinistra il modello originale ed a destra la riedizione.

– ci sono piccole differenze nel telaio delle due riedizioni rispetto alla versione originali. Alcune differenze sono limitate al colore delle parti. Per la riedizione del F.A.V. la vasca del telaio è stampata in un colore che sembra essere un giallo scuro mentre sul modello originale è marrone tendente al colore della sabbia. La vasca del telaio della riedizione e della versione originale del Wild One è stampata in colore nero. Per la riedizione del F.A.V. le parti D (paracolpi laterali, linguetta blocca sportello batteria, mitragliatrice e lo sportello della batteria) sono stampate in colore nero mentre sul modello originale sono marrone tendente al colore della sabbia. Per la riedizione del F.A.V. il roll-bar è stampato di colore nero mentre sul modello originale è marrone tendente al colore della sabbia. Il roll bar della riedizione e della versione originale del Wild One è stampato in colore rosso.
Altre differenze sono nella forma dei componenti: la vasca del telaio delle riedizioni per il modello F.A.V. e Wild One è una evoluzione di quella originale del Wild One: sono presenti le tre torri per le clip della carrozzeria in Lexan del Wild One e la torre per la clip per lo sportello blocca batteria. Semplicemente queste torri non sono usate se si installa la carrozzeria in stirene del F.A.V. Nell’immagine sotto è evidenziato in rosso il particolare della parte A del modello originale e in blu lo stesso particolare della riedizione; nella riedizione è stata ricavata dalla paratia laterale sinistra un’asola per il cavo della batteria.

– i supporti dei bracci posteriori sono rinforzati all’interno e il materiale sembra essere diverso: appare più flessibile
– per il modello F.A.V. è stata mantenuta la forma dello sportello blocca batteria; per evitare aperture accidentali, oltre alla leva D2 si sono aggiunte due clip. L’installazione delle clip ha comportato una modifica al telaio

Il Logo Tamiya, le immagini dei cataloghi, le confezioni , le guide tecniche sono di TAMIYA INC, che non supporta o sponsirizza in nessun modo www.tamiyaclassic.com. Tutti i marchi, loghi, immagini del sito sono copyright dei rispettivi proprietari e non appartengono a www.tamiyaclassic.com.