Telaio Tamtech F1

La terza famiglia Tamtech è completamente diversa dalle prime due, le principali differenze sono:
– la scala è 1/14 rispetto alla scala 1/24 delle prime due famiglie,
– il motore è RK-370SD che è più performante rispetto il  FK-180SH Mini-Black installato nelle prime due famiglie,
– elettronica di bordo “C.P.R.” o “Control Processing Reveiver” (servo + ricevente + controllo integrato della velocità) è più potente per adattandosi al nuovo più performante motore,
– il telecomando è il Futaba Megatech/Magnum Jr. FP-2PB rispetto al Futaba Attack delle prime due famiglie. Entrambi i telecomandi sono personalizzati con il logo Tamiya,
– il pacco batterie è formato da 4 stilo serie AA
– riproduce le macchine di Formula 1.

Sono tre i modelli che sono dotati di telaio Tamtech F1, questi modelli sono disponibili in due versioni:

– soluzione pronta a correte in cui la confezione comprende telecomando, elettronica di bordo “C.P.R.” o “Control Processing Reveiver” (servo + ricevente + controllo integrato della velocità) P-05DB, telaio completo da costruire, carrozzeria da verniciare e da completare con gli adesivi. Il telecomando è di origine Futaba nella versione “Megatech/Magnum Jr. FP-2PB”, comprende la ricevente che ingloba il controllo di velocità ed a parte il micro servo per lo sterzo.
– solo macchina in cui la confezione comprende telaio completo da costruire e carrozzeria da verniciare e da completare con gli adesivi.

Elenco dei modelli rilasciati alla vendita:

– Ferrari 643 rilasciata alla vendita nel 1992: codice numero 47008 macchina pronta a correre completa di elettronica – telecomando – batteria e codice numero 48008 solo macchina. La carrozzeria è in colore rosso da colorare e completare con gli adesivi.
– Lotus Type 102B rilasciata alla vendita nel 1992: codice numero 47009 macchina pronta a correre completa di elettronica – telecomando – batteria e codice numero 48009 solo macchina. La carrozzeria è in colore bianco da colorare e completare con gli adesivi.
– Mc Laren MP4/6 Honda rilasciata alla vendita nel 1992: codice numero 47010 macchina pronta a correre completa di elettronica – telecomando – batteria e codice numero 48010. La carrozzeria è in colore bianco da colorare e completare con gli adesivi.

Sono disponibili altri codici che individuano i pezzi di ricambio:

– carrozzeria Ferrari 643 codice numero 40021
– carrozzeria Lotus Type 102B codice numero 40027
– carrozzeria MC Laren MP4/6 Honda codice numero 40029
– motore di ricambio RK-370SD, codice numero 40022
– differenziale di ricambio completo di pignoni, codice numero 40023
– ruote anteriore di ricambio in gomma (2 pezzi), codice numero 40024
– ruote posteriori di ricambio in gomma (2 pezzi), codice numero 40025
– set cerchioni di ricambio (2+2 pezzi), codice numero 40026
– motore TAMTUNED RK-370, codice numero 45028

Le caratteristiche principali di questo progetto sono:

– trasmissione sulle due ruote posteriori,
– telaio a doppio guscio centrale che ospita la ricevete-controllo velocità e il servo per lo sterzo,

– sistema posteriore che ospita motore RK-370SD e trasmissione con differenziale,
– le sospensioni anteriori indipendenti agiscono direttamente sul fustello dello sterzo.
– le sospensioni posteriori ad assale rigido agiscono tra il guscio centrale e il gruppo motore posteriore.  Il mono ammortizzatore posteriore riprende quanto visto sul telaio Racing Master nella versione MK5…7. L’escursione garantita è minima, ma sufficiente per un modello così compatto,
– sistema a cremagliera per lo sterzo anteriore

– pacco batterie da quattro stilo AA,

– sistema innovativo del controllo della velocità del motore via centralina C.P.R. che è la sigla di “Control Processing Reveiver”; scheda elettronica che comprende la ricevente e il controllo integrato della velocità del motore. La centralina permette un movimento proporzionale al comando in avanti ed indietro. L’elettronica è dotata di un sistema di sicurezza contro il corto circuito e contro il surriscaldamento. Interviene la sicurezza che blocca tutto quando la macchina è usata su superfici gravose e il motore si scalda troppo. E’ necessario aspettare che il sistema si raffreddi prima di poter tornare ad usarlo, tempo medio 15 minuti. Le superfici da evitare sono manti erbosi, tappeti e superfici ricoperti da sabbia fine; per un corretto funzionamento evitare che lo sporco si accumuli sulla trasmissione, ingranaggi e differenziale. La centralina è delicata e soffre se esposta alla pioggia e all’acqua,
– le quattro ruote sono in gomma ed aiutano ad assorbire le asperità della pista.

L’equilibrio dinamico trovato con il telaio Road Wizard, F101, Racing Master MK5…7 e Group C è gestito da un anteriore rigido per garantire la giusta manovrabilità e un posteriore flessibile per garantire la giusta trazione. Con questo telaio Tamtech, Tamiya ha replicato la stessa impostazione e il modello riprende lo schema progettuale del telaio Group C: il guscio centrale in materiale plastico è collegato al sistema posteriore di trazione ed anteriore di sterzo. Il sistema posteriore è formato dal motore-differenziale ed è collegato al guscio in plastica da una piastra in FRP (evidenziato in blu nella immagine) che garantisce la sufficiente elasticità per ammortizzare le asperità della pista. La parte anteriore è completa da una piastra in FRP che irrigidisce le sospensioni anteriori (evidenziato in rosso nella immagine).

Il Logo Tamiya, le immagini dei cataloghi, le confezioni , le guide tecniche sono di TAMIYA INC, che non supporta o sponsirizza in nessun modo www.tamiyaclassic.com. Tutti i marchi, loghi, immagini del sito sono copyright dei rispettivi proprietari e non appartengono a www.tamiyaclassic.com.