Toyota 4x4 Bruiser

Modello
Tamiya Toyota 4 x 4 Pick Up Bruiser, modello numero 58048, messo in vendita nel 1985 e disponibile sul mercato fino al 1992
Carrozzeria in Stirene
Telaio Bruiser a 3 velocità
E’ probabilmente uno dei modelli più realistici realizzati dalla Tamiya.

Analisi del modello da restaurare
Il punto di partenza di questo restauro a prima vista non potrebbe essere migliore. E’ sicuramente un modello che è stato usato, ma dalle foto dell’annuncio on line non sembra essere messo così male. Partendo dalla parte anteriore andando verso la parte posteriore, l’analisi rileva che:

– paraurti anteriore in pessime condizioni; effettivamente è una delle parti più soggetta a rotture in casi di urti frontali,
– manca il guscio inferiore della scatola in plastica nera che ospita servocomandi, ricevente e pacco batterie di servizio; ha anche la funzione di porta batterie primarie,
– assale di trasmissione posteriore non è originale, ma appartiene a un modello più recente,
– il colore del parabrezza e dei vetri è troppo scuro; sono diverse le alternative, ma le più probabili sono che sia stato verniciato di nero dall’interno o che abbia subito un trattamento con qualche pellicola per inscurire il colore da trasparente a nero trasparente,
– c’è un abbondante uso di adesivi che non sono originali.
Il modello è dotato della maggior parte dei pezzi che sono difficili da reperire come il cambio, le 4 balestre e il telaio a longheroni con tutte le sue traverse, gli adesivi sono quelli originali e la colorazione della carrozzeria è in linea con le istruzioni originali anche se il colore è più scuro rispetto a quanto dovrebbe essere.

Restauro telaio
La prima operazione è disassemblate il telaio per controllare ogni sua parte; in questa fase ricercare parti rotte, parti mancanti, parti modificate, viti che non si svitano…
– togliere le quattro ruote con i loro mozzi,
– smontare assale anteriore con le sue sospensioni a balestra che comprende il sistema sterzante,
– smontare assale posteriore con le sue sospensioni a balestra e
– smontare la scatola porta elettronica in plastica nera.
La seconda operazione è lavare con acqua calda e sapone tutte le parti in metallo e plastica:
– lavare tutta la minuteria e le parti in metallo con la lavatrice ad ultrasuoni per un tempo di 25 minuti a 70°C. Separare i metalli diversi.
– lavare tutte le parti in plastica e teflon con la lavatrice ad ultrasuoni per un tempo di 25 minuti a 40°C.
– sciacquare con acqua calda le parti appena trattate ed asciugare con un panno da cucina di carta e
– lucidare le parti con polish oppure dentifricio.

Per completare questo restauro sono disponibili ricambi recuperati da altri restauri

– il pilotino è disponibile (nel 2023) nella serie Hop-Up Options come set numero 54416 “4×4 Vehicle Driver Figure Bruiser”; pilotino per i modelli dotati di telaio 3- Speed o Bruiser
– set paraurti è disponibile (nel 2023) come ricambio codice 19000360. Anche se in molti casi i paraurti anteriore e posteriore possono essere riparati usando la soluzione di ABS ed Acetone, in ogni caso il set in questione è in plastica bianca e riprende perfettamente la versione originale degli anni 80.
– set luci anteriori e specchietto retrovisore “F Parts” compreso nella scatola originale identificato dal numero 0005154,
– traversa frontale dove avvitare la piastra porta motore elettrico “Front Chassis Member Metal” identificata come set numero X-9111,
– due mozzi posteriori “Rear Wheel Hub Pair” identificati come set numero 5402511,
– guscio inferiore nero per la scatola della elettronica è disponibile (nel 2023) come ricambio codice 19335645 (guscio superiore ed inferiore)
– diversi leverismi per il cambio e il sistema di sterzo “Steering Linkage Rod”, “Steering Linkage Rod H.D. Approx 120 mm” codice 2500014, “Steering Linkage Rod H.D. Approx 79 mm” codice 2500013, “Steering Linkage Rod Regular W/ Bend Approx 90 mm”, “Steering Linkage Rod Regular W/ Bend Approx 65 mm” e “Steering Linkage Rod Small Regular Approx 53 mm” codice 5305005,
– parti in metallo completo  “Rod Bag”  identificate come set numero 9405188.

Posizionare tutto sullo stesso piano per scegliere i pezzi migliori tra quelli disponibili, in questo caso i pezzi sono sufficienti per colmare le lacune del modello di partenza.

Avendo tutte le parti intatte la fase di costruzione del modello è relativamente semplice, anche se il telaio è la riproduzione di un vero fuori strada assemblare le parti è veloce ed immediato. Sequenza di immagini che mostra le fasi in cui il telaio viene assemblato. I pezzi disponibili sono nella maggior parte dei casi in eccesso, selezionare i pezzi migliori che presentano meno usura e graffi:

– costruzione del telaio a longheroni con le traverse; per questa sezione della costruzione ho disponibili quattro traverse posteriori (per completare il telaio ne servono due), sono disponibili due traverse centrali (per completare il telaio ne serve una) ed è disponibile una sola traversa frontale (per completare il telaio ne serve una),
– installazione delle quattro torrette porta ammortizzatori; per questa sezione della costruzione ho disponibili sei torrette codice 4305132 (per completare il telaio ne servono quattro) e sono disponibile due torri per lo sterzo codice 4305131 (per completare il telaio ne serve una).

– installazione dei sostegni porta balestre; per questa sezione della costruzione sono disponibili due sostegni paraurti posteriore codice 4015016 (per completare il telaio ne servono due), sono disponibili otto staffe grandi 8 porta balestra codice 430513 (per completare il telaio ne servono sei), sono disponibili quattro staffe piccole porta balestra codice 4305130 (per completare il telaio ne servono due) e sono disponibili otto piastre a u per snodo balestra codice 4305129 (per completare il telaio ne servono quattro),
– assembrare assale anteriore e posteriore; per questa sezione della costruzione sono disponibili due set completi per assale posteriore (per completare il telaio ne serve uno), è disponibile un set completo assale anteriore (per completare il telaio ne serve uno),

– installare il sistema di sospensione a balestra; per questa sezione della costruzione sono disponibili otto balestre (per completare il telaio ne servono quattro), sono disponibili sei piastre quadrate codice 4305136 (per completare il telaio ne servono quattro), sono disponibili dodici perni a u filettati codice 2595015 (per completare il telaio ne servono otto) e sono disponibili otto piastre in plastica (per completare il telaio ne servono quattro),
– assemblare gli assali e gli ammortizzatori al telaio; per questa sezione della costruzione sono disponibili otto ammortizzatori (per completare il telaio ne servono quattro), è disponibile una piastra para colpi inferiore anteriore (per completare il telaio  ne serve una).

Nella foto di sinistra il telaio è pronto per ricevere in matrimonio la scatola in plastica nera porta elettronica e nella foto di destra i pezzi che sono avanzati dopo aver assemblato il telaio; da sinistra verso destra:
– traversa anteriore set numero 14305126 in metallo nero per le riedizioni Bruiser modello numero 58519,
– due piastre a U sostegno paraurti posteriore set numero 19804583 in metallo nero per le riedizioni Bruiser modello numero 58519,
– quattro torri per ammortizzatori codice numero 19804590 in metallo nero per le riedizioni Bruiser modello numero 58519,
– set completo di parti in gomma codice numero SP1498 “4 X 4 Off-Road Car Rubber Parts Set A”,
– set di parti in gomma per la protezione contro la polvere codice numero 51499,
– set tappi per cambio codice numero 19804616 “Rubber Cap”
– set boccola in gomma codice numero 6275003,
– longherone destro per Bruiser modello numero 58048,
– longherone sinistro per Bruiser modello numero 58048,
– quattro balestre codice numero 5205002,
– assale posteriore per Bruiser modello numero 58048,
– braccio sospensione posteriore codice numero 4305149,
– sostegno anteriore carrozzeria codice numero 4035015,
– tre traverse posteriori codice 4305128,
– una traversa centrale codice 4305127,
– guscio frontale dell’asse anteriore per Bruiser modello numero 58048,
– guscio frontale e centrale dell’asse posteriore per Bruiser modello numero 58048,
– alcuni leverismi per il sistema di sterzo,
– sostegno destro e sinistro per la batteria da 6V e 4000 mA rispettivamente codice 4305135 e 4305134,
– cinque ammortizzatori completi per Bruiser modello numero 58048,
– tre + due piastre in plastica bianca per torri ammortizzatori,
– sostegno carrozzeria posteriore in plastica,
– due collari dell’assale posteriore codice numero 3455142,
– quattro perni a U filettati codice numero 2595015,
– quattro piastre a U per snodo balestra codice numero 4305129,
– due staffe piccoli per balestre codice numero 4305130,
– due torri per ammortizzatori codice numero 4305132,
– una torre per lo sterzo codice numero 4305131,
– due piastre quadrate codice numero 4305136,
– un giunto omocinetico codice numero 3455038
– quattro staffe grandi per balestre codice numero 4305138 e
– varie ed eventuali
Non è in essere nessun progetto per nuove costruzioni, se queste parti servono a qualcuno che ci contatti alla mail del sito.

Il telaio è pronto per ricevere in matrimonio la scatola porta elettronica che presenta tre difetti: il guscio superiore è crepato, manca la torre per fissare la vite destra anteriore e manca il telaio della finestra per la guarnizione antipolvere evidenziata nella immagine.

Sequenza di immagini che mostra il restauro della finestra per la guarnizione antipolvere e del guscio superiore:

– costruire la finestra unendo 4 rettangoli ritagliati da un foglio di ABS spessore 2 mm, Usare il guscio inferiore come dima per tagliare i quattro lati del telaio dal foglio di ABS, le figure così ottenute sono saldate insieme usando acetone che scioglie ABS unendo il pezzo in modo indissolubile.
– con un pennello spalmare la soluzione meno densa di acetone e ABS sul guscio superiore lungo la crepa. Questa soluzione entra nella crepa del guscio superiore e inoltre forma uno strato superficiale che tiene unito i due pezzi separati dalla crepa. Questa riparazione ha una scarsa resistenza meccanica e non è adatta per parti in movimento come i bracci delle sospensioni. Questa riparazione è perfetta per parti che non sono in movimento e che una volta installati sul modello non hanno gioco tra di loro.
– da un tubo diametro esterno 5 mm e diametro interno 2,5 mm ricavare il perno dove si avvita la vite che fissa al telaio la scatola della elettronica. Usare come riferimento la torre presente sul lato sinistro. Saldare questo cilindro al guscio applicando soluzione densa di ABS ed Acetone
– terminate le riparazioni verniciare le superfici lavorate con il colore nero gomma TS29

A questo punto sono pronte tutte le plastiche necessarie per completare la scatola porta elettronica da installare sul telaio.

Il motore e cambio non sono bloccati e girano correttamente, installarli sul telaio che ora è pronto per ricevere in matrimonio la carrozzeria.

Restauro carrozzeria
I vetri dell’abitacolo sono ricoperti da una pellicola nera trasparente; togliere la pellicola e pulire i vetri in plastica per farli tornare all’aspetto originale.
La pellicola nera aveva come funzione di tenere insieme i finestrini laterali e il parabrezza perché i vetri hanno delle crepe che corrispondono ai montanti del tetto dell’abitacolo. Dalle foto dell’annuncio non si vedere assolutamente il danno. Deve essere il risultato di qualche ribaltamento o dello stesso incidente frontale che ha rotto il paraurti. Applicare una striscia di pellicola trasparente che unisce le parti, la striscia deve avere dimensioni tali da restare coperta dai montanti dell’abitacolo.
La carrozzeria presenta una sorpresa, i due attacchi per le viti della griglia frontale completa di luci alla carrozzeria sono rotti: i perni per le viti sono spezzati probabilmente a causa di un urto frontale, probabilmente lo stesso urto che ha rotto i vetri e il paraurti anteriore. Dalle foto dell’annuncio non si vedeva assolutamente il danno: la griglia è incollata alla carrozzeria.
Sequenza di immagini che riassume il lavoro di riparazione della griglia frontale:

– la griglia frontale è in buone condizioni completa dei due fari, della freccia destra e della targa. L’incidente frontale ha deformato e piegato il labbro inferiore che ha cambiato leggermente la sua forma,
– da un tubo in ABS diametro esterno 5 mm e diametro interno 2,5 mm ricavare due cilindri da saldare alla griglia usando una soluzione di ABS ed Acetone molto densa. Installare la staffa in metallo a sezione a L e le viti per non sbagliare dove saldare i due cilindri,
– il parafando sinistro è leggermente scheggiato per cui dado e bullone non stanno in posizione, con la soluzione densa di Acetone ed ABS aggiungere la parte mancante e la colorare con il Blue Royal X3. Il colore classico del Bruiser è X4 o TS15 blu, ma il precedente proprietario ha utilizzato il colore X3. L’unica soluzione per preservare gli adesivi originali è non verniciare il modello del colore corretto per passare da colore X3 Blue Royal al colore X4,

– pulire il telaio dal mastice con il trapano da hobbista e una piccola fresa,
– dopo 8 ore la soluzione di ABS ed Acetone ha fatto presa sulla griglia frontale e sul parafango,
– installare nuovamente la griglia sulla carrozzeria.

Ora la carrozzeria è pronta per il matrimonio con il telaio.

Modello restaurato
Immagini che mostrano il modello terminato.

In questo modello è stato completato abitacolo aggiungendo il pilota e il passeggero. Guida per illustrare passo – passo la costruzione della figura del pilota, della figura del passeggero e dell’abitacolo.

Evoluzione del modello restaurato
E’ stato possibile trovare una scatola per elettronica completa dei servi senza nessun danno, questa scatola ha sostituito quella precedentemente riparata.

Il Logo Tamiya, le immagini dei cataloghi, le confezioni , le guide tecniche sono di TAMIYA INC, che non supporta o sponsirizza in nessun modo www.tamiyaclassic.com. Tutti i marchi, loghi, immagini del sito sono copyright dei rispettivi proprietari e non appartengono a www.tamiyaclassic.com.