BlackFoot

Blackfoot prende il nome dal primo modello rilasciato alla vendita che utilizza questo telaio:

– Ford F150 Range Blackfoot, modello numero 58058 messo in vendita nel 1986 e disponibile sul mercato fino al 1992,
– Monster Beetle, modello numero 58060 messo in vendita nel 1986 e disponibile sul mercato fino al 1993,
– Mud Bluster, modello numero 58077 messo in vendita nel 1989 e disponibile sul mercato fino al 1992 e
– Bush Devil, modello numero 58101 messo in vendita nel 1992 e disponibile sul mercato fino al 1995.

Questo telaio rappresenta la prima evoluzione del telaio ORV. Viene aggiornato il sistema delle sospensioni e il sistema di sterzo passando da una configurazione per buggy a una per big foot.

Questi modelli rappresentano una novità molto importante per Tamiya, sono diverse le pubblicità che Tamiya o i vari importatori nel mondo hanno pubblicato sulle riviste di settore; nell’immagine sotto riportiamo un esempio di una pubblicità che riguarda Ford F150 Ranger BalckFoot.

Ecco elenco delli parti del Ford F150 Ranger BalckFoot:

Partendo dalla parte anteriore e spostandosi verso la parte posteriore, le caratteristiche principali di questo telaio sono:

– paraurti anteriore di grosse dimensioni per assorbire gli urti,
– telaio a longheroni in materiale plastico di colore rosso per Ford F150 Range Blackfoot, Monster Beetle e Mud Bluster e di colore blu per Bush Devil. Nel telaio ORV i longheroni sono di colore grigio,
– sospensioni indipendenti sulle quattro ruote con nuovo sistema di sospensioni anteriore dotato di ammortizzatori. Nel telaio ORV le sospensioni anteriori erano a barre di torsione
– nuovo sistema porta elettronica che protegge meglio i servomotori dalla polvere, terra e sassi rispetto al sistema adottato sul telaio ORV
– trazione posteriore con differenziale

Tamiya ha portato avanti la sua filosofia progettuale anche con il telaio BlackFoot: il telaio ha subito diverse evoluzioni soprattutto con il rilascio dell’ultimo modello Bush Devil. Le differenze principali tra i vari modelli sono:

– la carrozzeria; nella immagine sotto partendo da sinistra verso destra sono illustrate le carrozzerie di Ford F150 Ranger BlackFoot, Monster Beetle, Mud Blaster e Bush Davil. Essendo un telaio che rappresenta il modello di ingresso al mondo dei big foot radiocomandati, Tamiya ha cercato di applicare al meglio le economie di scala: la carrozzeria del Monster Beetle è una evoluzione semplificata della carrozzeria del Sand Scorcher modello numero 58016 e la carrozzeria del Ford F150 Ranger Black Foot è una evoluzione semplificata del Ford F150 Ranger XLT modello 58027. Ford F150 Ranger BlackFoot, Monster Beetle e Mud Blaster hanno la carrozzeria in stirene, mentre Bush Davil ha la carrozzeria in Lexan.

– la differenza della conformazione della carrozzeria comporta un diverso sistema di attacco della carrozzeria stessa al telaio. Immagini del sistema di fissaggio evidenziato in nero per Ford F150 Ranger BlackFoot, in rosso per Monster Beetle, in Arancione per Mud Blaster e in viola per Bush Davil.

– Ford F150 Ranger BlackFoot, Monster Beetle e Mud Blaster hanno il pilotino in stirene, il pilotino è diverso per ciascuna versione (non sono intercambiabili); mentre Bush Davil non ha il pilotino.
– ruote e cerchioni variano per forma e colore
– Monster Beetle ha gli ammortizzatori C.V.A. che non sono previsti su Ford F150 Ranger BlackFoot, Mud Blaster e Bush Devil.
– Ford F150 Ranger BlackFoot, Monster Beetle e Mud Blaster hanno le sospensioni a bracci longitudinale mentre Bush Davil ha le sospensioni a doppio braccio sovrapposto.

L’assale e i giunti di Ford F150 Ranger BlackFoot, Monster Beetle e Mud Blaster (nella immagine a sinistra) sono a testa esagonale; l’assale e i giunti del Bush Devil sono a perno (nella immagine a destra).

– Il differenziale di Ford F150 Ranger BlackFoot, Monster Beetle e Mud Blaster (nella immagine a sinistra) è diverso da quello del Bush Devil (nella immagine a destra).

– La scatola degli ingranaggi di Ford F150 Ranger BlackFoot, Monster Beetle e Mud Blaster è composta da un guscio in plastica e due coperchi in metallo (nella immagine a sinistra) ed è diversa da quella del Bush Devil che è composta da due gusci in plastica (nella immagine a destra).

– Il sistema della piastra per ammortizzatori anteriori e protezioni elettronica del Ford F150 Ranger BlackFoot, Monster Beetle e Mud Blaster (nella immagine a sinistra) è diverso da quello del Bush Devil (nella immagine a destra).

– Il fusello del Ford F150 Ranger BlackFoot, Monster Beetle e Mud Blaster (nella immagine a sinistra) è composto da due parti (leverismo e asse) mentre il fusello del Bush Devil è un unico pezzo (nella immagine a destra). Il sostegno a C del sistema di sterzo è stato aggiornato per ospitare il diverso tipo di fusello.

– Il paraurti frontale del Ford F150 Ranger BlackFoot, Monster Beetle e Mud Blaster (nella immagine a sinistra) è diverso da quello del Bush Devil (nella immagine a destra).

– La batteria del Ford F150 Ranger BlackFoot, Monster Beetle e Mud Blaster si sfila dalla parte inferiore del modello, la batteria del Bush Devil si sfila lateralmente.
– Monster Beetle e Bush Davil hanno un para colpi posteriore e la forma delle due soluzioni non è la stessa in quanto la scatola degli ingranaggi è diversa.
– Il sistema del leverismo per lo sterzo dal servomotore è diretto per Ford F150 Ranger BlackFoot, Monster Beetle e Mud Blaster (nella immagine a sinistra) invece il sistema del leverismo per lo sterzo dal servomotore è con un rinvio per Bush Devil (nella immagine a destra). Per questa ragione installazione del servomotore per il controllo dello sterzo è invertita nel Bush Devil rispetto Ford F150 Ranger BlackFoot, Monster Beetle e Mud Blaster.

Riedizioni e versioni speciali

Dal 1992 sono state rilasciate alcune versioni speciali dei modelli dotati di telaio BlackFoot che oggi (2024) sono diventate un pezzo da collezione:

– Super Blackfoot, modello numero 58110 messo in vendita nel 1992 e disponibile sul mercato fino al 1994, riprendere le migliorie introdotte con il Bush Devil;
– King Blackfoot, modello numero 58192 messo in vendita nel 1997 e disponibile sul mercato fino al 2003, riprendere le migliorie introdotte con il Bush Devil. E’ dotato di una nuova carrozzeria in Stirene.
– Monster Beetle Black Edition, modello numero 47419 messo in vendita nel 2019 e disponibile sul mercato fino al 2020, mantiene il telaio nella versione originale senza aggiornamenti introdotti con il Bush Devil. Sono stati aggiornati gli assali e i giunti che passano da testa esagonale a perno.

Dal 2015 sono state rilasciate alcune riedizioni:

– Monster Beetle 2015, modello numero 58618 messo in vendita nel 2015 e disponibile sul mercato fino al 2016, mantiene il telaio nella versione originale senza aggiornamenti introdotti con il Bush Devil. Sono stati aggiornati gli assali e i giunti che passano da testa esagonale a perno.
– Blackfoot 2016, modello numero 58633 messo in vendita nel 2016 e disponibile sul mercato fino al 2017, mantiene il telaio nella versione originale senza aggiornamenti introdotti con il Bush Devil. Ci sono alcune modifiche come inserimento dei 4 ammortizzatori C.V.A., inserimento della piastra di protezione inferiore – posteriore e sono stati aggiornati gli assali e i giunti che passano da testa esagonale a perno.
– Blackfoot 2016, modello numero 57912 messo in vendita nel 2019 e disponibile sul mercato fino al 2020, mantiene il telaio nella versione originale senza aggiornamenti introdotti con il Bush Devil. Ci sono alcune modifiche come inserimento dei 4 ammortizzatori C.V.A., inserimento della piastra di protezione inferiore posteriore e sono stati aggiornati gli assali e i giunti che passano da testa esagonale a perno. Viene fornito completo di batteria, radiocomando e carica batteria.  

Il Logo Tamiya, le immagini dei cataloghi, le confezioni , le guide tecniche sono di TAMIYA INC, che non supporta o sponsirizza in nessun modo www.tamiyaclassic.com. Tutti i marchi, loghi, immagini del sito sono copyright dei rispettivi proprietari e non appartengono a www.tamiyaclassic.com.