Hot Shot Hop Suspension set numero 5276 oppure 50276

Probabilmente “Hot Shot Hop Suspension” set numero 5276 oppure 50276 è il primo Hop-Up Options rilasciato da Tamiya. Il set comprende tutte le parti necessarie per convertire il sistema di ammortizzatori singolo anteriore e il sistema di ammortizzatori singolo posteriore delle Hot Shot nel sistema di ammortizzatori doppio anteriore e nel sistema di ammortizzatori doppio posteriore della Super Hot.

Il set è composto dalle seguenti parti:

– 2 x ammortizzatori gialli C.V.A. anteriori nella versione “Short Shock”, set numero 50304,
– 2 x ammortizzatori gialli C.V.A. posteriori nella versione “Long Shock”, set numero 50305,
– set conversione anteriore; 2 x torri anteriori in alluminio, 2 x piastre in acciaio a L per installazione degli ammortizzatori sui bracci delle sospensioni inferiori anteriori e 2 x distanziali a forma cilindrica,
– set conversione posteriore; piastra posteriore in FRP nero a V, 2 x piastre sagomante in acciaio per installazione degli ammortizzatori sui bracci delle sospensioni inferiori posteriori (mancano nella foto), 2 x piastre rettangolari a doppio foro in acciaio per riposizionare le resistenze ceramiche elettriche a campana, sostegno a U in alluminio e
– minuteria con olio per ammortizzatori.

La prima operazione da eseguire è quella di costruire i 2 + 2 ammortizzatori anteriori e posteriori.

Disassemblare il sistema mono ammortizzatore della sospensione anteriore (nella parte sinistra della foto) e della sospensione posteriore (nella parte destra della foto).
Staccare anche le due resistenze ceramiche a forma di campana.

Sequenza di immagini che illustra come assembrare il sistema sospensioni – ammortizzatori anteriore:

– installare le due piastre a L sui 2 bracci inferiori destro e sinistro usando 2 viti e rinforzando l’installazione con 2 rondelle ed avvitare le due torri in alluminio al corpo centrale usando 2 + 2 viti,
– installare sulle torri e sulle piastre a L i due ammortizzatori avvitando le 2 + 2 viti con i loro distanziali.

Porre attenzione nell’installazione delle piastre sui bracci inferiori anteriori; i bracci delle sospensioni inferiori sono diversi nella forma dei fori di alleggerimento tra la versione Hot Shot e la versione Super Hot. Nell’immagine le differenze sono evidenziate con un rettangolo a linea tratteggiare, a sinistra il sistema di bracci delle sospensioni inferiori della Hot Shot e a destra della Super Hot. Il foro a forma circolare della Super Hot permette un’univoca installazione della vite che blocca la piastra inferiore a L.
Nell’istruzione del set di upgrade da Hot Shot a Super Hot non è indicato che per permettere un corretto funzionamento delle sospensioni è necessario limare la parte evidenziata in scuro nella sagoma della sospensione e contornata dal rettangolo a linea continua.

Sequenza di immagini che illustra come assembrare il sistema sospensioni – ammortizzatori anteriore:

– assemblare la piastra in FRP a V sulla piastra in alluminio a U ed installare assieme sul telaio, installare le due piastre sagomate sui due bracci inferiori destro e sinistro delle sospensioni, installare sul sistema di roll bar le due piastre rettangolari con doppio foro in acciaio usate come distanziali per le resistenze in ceramica a forma di campana e
– installare sulla piastra superiore a V e sulle piastre sagomante inferiori i due ammortizzatori avvitando le 2 viti superiori con i loro distanziali e i 2 giunti sferici inferiori, riposizionare le resistenze ceramica a forma di campana.

Le due piastre rettangolari a doppio foro in acciaio sono necessarie per evitare che le due resistenze ceramiche a forma di campana interferiscano con la piastra in FRP nero a V. Nelle immagini sotto è evidenziato come nella Super Hot si è ovviato a questo problema cambiando la forma delle resistenze ceramiche; le resistenze elettriche ceramiche sono diventate rettangolari e hanno una piastra di fissaggio in FRP bianco sagomata per allontanarle dalla piastra a V in FRP nero.

Il Logo Tamiya, le immagini dei cataloghi, le confezioni , le guide tecniche sono di TAMIYA INC, che non supporta o sponsirizza in nessun modo www.tamiyaclassic.com. Tutti i marchi, loghi, immagini del sito sono copyright dei rispettivi proprietari e non appartengono a www.tamiyaclassic.com.