CLOD

CLOD prende il nome dal primo modello rilasciato alla vendita che utilizza questo telaio:

– Clod Buster, modello numero 58065, messo in vendita nel 1987 e disponibile sul mercato fino al 2003 e
– Bull Head, modello numero 58089, messo in vendita nel 1990 e disponibile sul mercato fino al 2003.

Questi due modelli rappresentano una novità molto importante per Tamiya, sono diverse le pubblicità che Tamiya o i vari importatori nel mondo hanno pubblicato sulle riviste di settore.

Elenco delle parti del modello Clod Buster numero 58065.

Come da tradizione Tamiya, il telaio CLOD è stato evoluto passando dal primo al secondo e l’ultimo modello rilasciato alla vendita; in questo caso l’unica modifica è che sono state aggiunte tre piastre di rinforzo al telaio nella parte inferiore (in blu nella immagine) che proteggono il telaio durante i salti. Questa modifica è stata mantenuta in tutte le riedizioni seguenti.

Nel progettare il telaio CLOD, Tamiya utilizza tutta l’esperienza sviluppata con i modelli precedenti dei monster truck rilasciando qualcosa di completamente innovativo dalle dimensioni esagerate rispetto ai modelli sul mercato. 
Queste sono le caratteristiche del telaio:

– peso 4,35 kg del telaio in ordine di marcia, per fare un confronto il Black Foot modello numero 58058 pesa 2,22 kg,
– 4 ruote motrici,
– 4 ruote sterzanti,
– 4 ruote dal diametro di 165 mm,
– sistema di trazione anteriore indipendente da quello posteriore, i due sistemi hanno un motore RS540 ciascuno. E’ la prima volta che Tamiya installa un sistema a trazione con doppio motore.

– due ammortizzatori a molla per ogni ruota. E’ la prima volta che Tamiya installa due ammortizzatori per ogni ruota.

– possibilità di selezionare con un interruttore se i due motori sono collegati in parallelo privilegiando la velocità o in serie privilegiando il tempo di utilizzo,
– telaio in materiale plastico che è il guscio centrale.
Le differenze tra Clod Buster e Bull Head sono veramente poche:

– le tre piastre di rinforzo che sono stati aggiunti nel Bull Head,
– il colore di alcune parti cambiano tra i due modelli:
a- il guscio del telaio del modello Clod Buster è nero e quello del telaio Bull Head è rosso,
b- i 4 bracci delle sospensioni del modello Clod Buster sono neri e quelli del modello Bull Head sono cromati,
c- gli otto ammortizzatori, i giunti dello sterzo, i due roll bar di rinforzo del modello Clod Buster sono rossi e quelli del modello Bull Head sono gialli.
d- il colore dei cerchioni del modello Clod Buster sono bianchi e quelli del modello Bullhead sono cromati.

Le diverse colorazione delle parti si notato nella immagine: a sinistra il modello Clod Buster ed a destra il Bull Head

– diverse carrozzerie,
– a causa della differenza delle carrozzerie sono diversi gli attacchi della carrozzeria al telaio della parte frontale

– a causa della differenza delle carrozzerie sono diversi gli attacchi della carrozzeria al telaio della parte posteriore

­Le prime edizioni del Clod Buster sono arricchite con il logo della Chevrolet sulla griglia anteriore, sul portellone del cassone posteriore e sugli adesivi. Alla fine degli anni 80 a causa del cambio delle leggi sulla proprietà dei loghi Tamiya ha deciso di toglierli. Nella immagine a sinistra evidenziate in rosso il logo Chevrolet presente sui primi Clod Buster che è stato sostituito dalla sigla “4x4x4” sulla griglia frontale e cancellato dal portellone del cassone.

Riedizioni

Ci sono state diverse riedizioni del Clod Buster e del Bull Head:

– Super Clod Buster, modello numero 58321, messo in vendita nel 2004 e disponibile sul mercato fino al 2013,
– Super Clod Buster Metal Plated Special, modello numero 58423, messo in vendita nel 2008 e disponibile sul mercato fino al 2013,
– Bull Head, modello numero 58535, messo in vendita nel 2012 e disponibile sul mercato fino al 2013,
– Super Clod Buster, modello numero 58518, messo in vendita nel 2013 e disponibile sul mercato fino al 2014,
– Super Clod Buster Black Edition, modello numero 47432, messo in vendita nel 2020 e disponibile sul mercato fino al 2021 e
– Super Clod Buster Grey, modello numero 92437, messo in vendita nel 2022 e disponibile sul mercato fino al 2023.

Tutte le riedizioni mantengono le tre piastre di rinforzo introdotte con il Bull Head modello numero 58089.
Cambia in base al modello il colore degli otto ammortizzatori, i giunti dello sterzo, i due roll bar di rinforzo e i quattro bracci delle sospensioni.
Nell’immagine sono rappresentate diverse edizione di Clod Buster e Bull Head. 
La produzione del Clod Buster è attiva ancora oggi (2024) e questo lo rende il modello più longevo mai prodotto da Tamiya e probabilmente tra tutti i modelli di auto radiocomandate.

Il Logo Tamiya, le immagini dei cataloghi, le confezioni , le guide tecniche sono di TAMIYA INC, che non supporta o sponsirizza in nessun modo www.tamiyaclassic.com. Tutti i marchi, loghi, immagini del sito sono copyright dei rispettivi proprietari e non appartengono a www.tamiyaclassic.com.