ROAD WIZARD

La riproduzione delle macchine da Formula 1 è sempre importante per Tamiya e hanno sempre rappresentato il massimo della tecnologia disponibile in quel momento. Tamiya usa la stessa logica anche con il rilascio del telaio Road Wizard che rappresenta il massimo livello di tecnologia al momento del rilascio alla vendita. Come da tradizione Tamiya, il telaio Road Wizard è stato evoluto passando dal primo all’ultimo modello rilasciato alla vendita; Tamiya non ha cambiato il nome del telaio come successo con il telaio F1 che è evoluto nel F1 CS, ma le differenze sono tali da poter individuare un telaio base e un telaio evoluto. Road Wizard prende il nome dal primo modello rilasciato alla vendita che utilizza questo telaio:

– Road Wizard, modello numero 58053 dotato di telaio standard, messo in vendita nel 1986 e disponibile sul mercato fino al 1988,
– Lotus Honda 99T, modello numero 58068 dotato di telaio evoluto, messo in vendita nel 1987 e disponibile sul mercato fino al 1992 e
– Williams FW11-B, modello numero 58069 dotato di telaio evoluto, messo in vendita nel 1987 e disponibile sul mercato fino al 1992.

Questi tre modelli rappresentano una novità molto importante per Tamiya, sono diverse le pubblicità che Tamiya o i vari importatori nel mondo hanno pubblicato sulle riviste di settore; nell’immagine sotto riportiamo un esempio di pubblicità che riguarda la William FW11-B e in parte la Lotus Honda 99T.

Nel progettare il telaio Road Wizard, Tamiya utilizza tutta l’esperienza sviluppata con i modelli precedenti, infatti, il telaio Road Wizard è lo sviluppo del telaio F1-F1 CS unita all’esperienza acquisita con il telaio RM MK5…7 in FRP, acronimo “Fiber Reinforced Polymers”.
La principale evoluzione tra i modelli F1 CS e i modelli Road Wizard è che si passa da un telaio misto metallo – FRP a un telaio completamente in FRP. Questa soluzione garantisce una maggiore leggerezza, mantenendo una ottima rigidezza torsionale. Il peso passa da 1,35 kg per un telaio di Formula 1 a 0,98 kg per un telaio Road Wizard. 
La principale evoluzione tra i modelli RM MK5…7 e i modelli Road Wizard è che si passa da una struttura formata da due piastre sovrapposte unita da torri con funzioni strutturale a una singola piastra con una struttura nella parte posteriore formato da una seconda piccola piastra per ospitare la batteria ed incernierare il sistema di sospensioni posteriore.

Elenco della parti del modello Lotus Honda 99T numero 58068 e modello Williams FW11B Honda numero 58069:

Le caratteristiche principali di questo telaio sono:

– piastra inferiore in FRP con funzione portante e di ammortizzare le asperità del terreno. Il telaio standard del modello 58053 ha una struttura più flessibile nella parte anteriore e una struttura più rigida della parte posteriore. Il telaio evoluto del modello 58068-58069 ha una struttura più rigida nella parte anteriore e una struttura più flessibile della parte posteriore. La piastra di rinforzo del telaio inferiore del modello 58053 è molto semplice a forma rettangolare (in azzurro scuro nella immagine), mentre la piastra di rinforzo del modello 58068-58069 ha una forma molto più ricercata che rassomiglia a una bottiglia in sezione (in blu scuro nella immagine). La parte posteriore a forma di T è decisamente più allungata nel telaio evoluzione rispetto a quello standard. Questa differenza porta a un diverso comportamento stradale: il modello 58053 è molto morbido sull’anteriore e rigido sul posteriore perdendo di precisione di guida, il modello 58068-58069 ha un sistema di ammortizzazione migliore al posteriore e un anteriore più rigido questo migliora la precisione di guida e la tenuta di strada. 
Le differenze tra i due telai è anche l’altezza da terra: il modello standard ha una altezza media di 4..5 mm che diminuisce andando dalla parte anteriore alla parte posteriore, il modello evoluto ha una altezza costante di 7 mm. A sinistra le immagini del modello 58053 ed a destra le immagini del modello 58068-58069.

– ammortizzatore posteriore passa da un semplice ammortizzatore a molla ad un ammortizzatore CVA nella versione Mini. Il telaio evoluto del Road Wizard è uno dei primi telai ad essere dotato di questo ammortizzatore che viene ancora utilizzato ancora oggi (2023) su molti modelli.
A sinistra le immagini del modello 58053 ed a destra le immagini del modello 58068-58069.

– la struttura posteriore che ospita motore, assale posteriore, scatola differenziale e sistema di sospensione si evolve passando dal modello standard a quello evoluto; il braccio in metallo fulcro dell’ammortizzatore ha una forma diversa (evidenziato in verde nella immagine il modello standard e in viola il modello evoluto). Il sistema di due piastre in plastica a C cambia leggermente di forma, il nuovo modello non ha più le due torri posteriori per fissare la carrozzeria (evidenziate in rosso nella immagine).  A sinistra le immagini del modello 58053 ed a destra le immagini del modello 58068-58069.

– la piastra superiore nella versione standard è a forma di triangolo equilatero con 3 colonne che la unisce al telaio inferiore; la piastra superiore nella versione evoluta è a forma di trapezio con 4 colonne che la unisce al telaio inferiore, ospita le due torri per bloccare la carrozzeria. Inoltre, il modello evoluto ha una piccola piastra in FRP che ha funzione di barra torsionale per la sospensione posteriore (evidenziata in rosso nella immagine). A sinistra le immagini del modello 58053 ed a destra le immagini del modello 58068-58069.

– le sospensioni anteriori sono delle semplici molle che agiscono sul fusello dello sterzo riprendendo quanto testato con i telai RM Mk5…7. 
– nel modello Road Wizard è previsto un regolatore di giri meccanico (evidenziato dalla freccia rossa) e nel modello Lotus Honda 99T – Williams FW11-B è previsto un più evoluto regolatore di giri elettronico (evidenziato dalla freccia blu).  A sinistra le immagini del modello 58053 ed a destra le immagini del modello 58068-58069.

– i modelli dotati di Road Wizard sono dotati di carrozzeria in Lexan ricchi di particolari.
Il modello 58053 è dotato di serie di 3 set di adesivi da applicare alla medesima carrozzeria, ad ogni set è associata una diversa livrea. Il primo set è per una Formula 1 che non è mai esistita ed è una libera interpretazione della Tamiya, il secondo set è per la Williams Honda e la terza per la J.P.S. Lotus. Nella immagine le tre livree disponibili in questo ordine: Road Wizard, Williams Honda e J.P.S. Lotus.

Il modello 58068 è la Lotus Honda 99T guidata da Satoru Nakajima ed Ayrton Senna. Nel 1987 su 16 gare vince 2 grand premi, ottiene una pole posizion e tre giri veloci.
Il modello 58069 è la Williams FW11-B guidata da Nigel Mansell e Nelson Piquet. Ha corso nel mondiale del 1987, è una evoluzione della FW11 che ha vinto il titolo costruttori nel 1986. La macchina del 1986 Williams FW11 è la migliore del lotto vincendo il maggior numero di gare e perdendo il titolo piloti solo per situazioni avverse che nulla dipendono dalla macchina. La Williams decide di correre nel 1987 con la stessa macchina che viene solo evoluta nella Williams FW11-B\. Le differenze maggiori delle due macchine sono nella parte anteriore e nel sistema di raffreddamento del motore. Il risultato è eclatante: la macchina vince 9 gare e ottiene 12 pole position in un campionato che conta 16 grand premi, il risultato finale è la vittoria del campionato costruttori e piloti con Nelson Piquet. 

Evoluzione

Il telaio Road Wizard nelle due evoluzioni è la base di tutti i progetti seguenti della Tamiya per la riproduzione delle Formula 1. Tutti i telai di Formula 1 rilasciati fino ad oggi (2023) sono uno sviluppo del telaio evoluto del modello 58068-58069, il telaio evoluto della famiglia Road Wizard garantisce una migliore guidabilità, tenuta di strada e trazione.
I nuovi telai riprendono questi punti base del progetto Road Wizard:
– conformazione del telaio con singola piastra inferiore in FRP con una maggiore rigidità della parte anteriore e una maggiore flessibilità nella parte posteriore,
– le sospensioni anteriori sono delle semplici molle che agiscono sul fusello dello sterzo,
– nella zona centrale posteriore è presente la struttura di rinforzo formata da una seconda piastra che ospita la batteria e parte della sospensione posteriore,
– i modelli seguenti mantengono il sistema per installazione del motore, assale posteriore, differenziale e sospensioni che è una chiara evoluzione di quello della Road Wizard; il sistema formato da due piastre a C è evoluto nel telaio F101 erede del telaio Road Wizard e mantenuto inalterato per il telaio F102 e Group C. Nelle immagini sotto si apprezza l’evoluzione delle due piastre laterali a C: l’immagine con cornice rossa è la soluzione del telaio Road Wizard standard, l’immagine con cornice blu è la soluzione del telaio Road Wizard evoluzione e l’immagine con cornice verde è la soluzione adottata per F101-F102-Group C.

Riedizioni

Il modello 58068 Lotus Honda 99T è stato rilasciato nuovamente alla vendita nel 2011 con il modello numero 84191, telaio F103. Ovviamente questo modello è più prestazionale rispetto al modello originale, il dato più significativo è il peso che è stato ridotto a 0,66 kg; a grandi linee il telaio F103 riprende gli stessi concetti del modello originale: piastra inferiore, piccola piastra superiore nella zona cetrnale-posteriore, ammortizzatori a molla sul fusello anteriore, mono ammortizzatore posteriore e sistema posteriore che ospita motore-asse-differenziale.

Il Logo Tamiya, le immagini dei cataloghi, le confezioni , le guide tecniche sono di TAMIYA INC, che non supporta o sponsirizza in nessun modo www.tamiyaclassic.com. Tutti i marchi, loghi, immagini del sito sono copyright dei rispettivi proprietari e non appartengono a www.tamiyaclassic.com.